• OFFERTA DI BENVENUTO
  • FINO AL 30% DI PILLOLE GRATIS
  • PER TUTTI GLI ORDINI
Servizio Clienti Servizio Clienti
Lunedi Venerdi 09:00 - 17:00
Teléfono:
Chiamate Internazionali:

Le macchie rosse sulla pelle: sono pericolose? Vademecum completo

La comparsa di una macchia rossa sulla pelle è un evento che fa gridare aiuto, perché si è indotti a pensare alle peggiori cose. In un raggio di pochi secondi la mente rischia di correre da una malattia tropicale rara all’effetto del rapimento da parte degli alieni. Ma di che si tratta veramente? Sono segnali preoccupanti? Ecco alcune utili news che riguardano il fenomeno delle chiazze rosse sulla pelle.

Le macchie rosse sul corpo: sto per morire?

La presenza di chiazze rosse sulla pelle è indicatore di tante diverse motivazioni. Prima di ogni riflessione occorre riconoscere se le macchie rosse sul corpo siano localizzate, vale dire distribuite in un’area limitata del corpo o se sono diffuse, quindi estese a tutta la superficie corporea. Una volta sondata la localizzazione va chiarito che anche se si trovano sulla pelle, è possibile che qualcosa stia covando al di sotto della cute, interessando apparati o sistemi.



Le chiazze rosse sulla pelle non viaggiano (quasi) mai da sole

Le macchie rosse sul corpo sono spesso seguite da:

  • prurito
  • gonfiore
  • surriscaldamento
  • presenza di bolle
  • presenza di vesciche
  • pelle con tendenza a desquamare

la loro colorazione varia da un rosa tenue a un rosso molto acceso.

Diagnosticare l’origine delle macchie rosse

Attraverso lo studio del numero di macchie rosse sul corpo, della loro dimensione e intensità, della zona in cui si trovano e l’eventuale presenza di altri sintomi, si può iniziare a formulare le prime ipotesi di una diagnosi. La figura medica di un dermatologo è fonte di informazioni in tal senso ed estremamente indicato per il trattamento o la valutazione di ulteriori indagini. Una macchia rossa sulla pelle è la conseguenza di un’infiammazione in corso, di una dermatite, di alcune malattie infettive, quali:

  • il morbillo
  • l’herpes zoster
  • la varicella
  • l’eritema, dovuto ad esempio a un’esposizione solare sprovvisti di protezione

Sussistono anche dei temporanei stati di arrossamento che derivano da attriti, da esposizione a temperature eccezionalmente basse per fare qualche esempio.

In casi non frequenti, una diagnosi approfondita potrebbe rendere necessario eseguire una biopsia o altre tipologie di esami investigativi.

Conoscere l’orticaria

Le macchie rosse sulla pelle trovano il loro perché con l’orticaria che provoca un forte prurito. L’orticaria è spesso di natura allergica, rappresentando la reazione del corpo che tenta di proteggersi attraverso il sistema immunitario da agenti irritanti, come le uova, il latte, alcuni cosmetici, i pollini ma anche i medicinali come certi antibiotici.

Se non si tratta di reazioni allergiche allora ci si trova al cospetto di infezioni, come l’epatite virale, la mononucleosi oppure la candida; di una sudorazione eccessiva, di uno sfregamento sulla pelle.

Le macchie rosse sulla pancia

La formazione delle macchie rosse sulla pancia è un quasi inequivocabile sintomo della presenza del morbillo, una malattia esantematica che fa il suo ingresso soprattutto in giovanissimi pazienti. Il morbillo è fonte di arrossamento non solo sulla pancia ma anche su braccia e gambe. 

Non bisogna grattare le macchioline rosse perché comporterebbe la creazione di crosticine e la conseguente generazione di cicatrici destinate ad accompagnarci per tutta la vita. 

Le terapie e il trattamento delle macchie rosse sulla pelle

Inutile evidenziare che il trattamento delle macchie si stabilisce in funzione dell’origine a monte della loro comparsa. Nei casi più banali, non si richiede alcun intervento, se non aspettare che la reazione cutanea rientri nei valori normali con la scomparsa delle macchie. Se invece a generare le macchie è una patologia specifica, trattare quest’ultima si tramuta nella risoluzione del problema.

Il trattamento dei sintomi come il prurito, va condotto con la somministrazione di antistaminici, di antibiotici idonei, di antisettici o di antinfiammatori.

Ulteriori indagini riguardanti le macchie rosse spaziano dai testi di misurazione delle funzioni della tiroide e dai test delle funzionalità epatiche e dei reni. 

Il medico può ritenere il caso di effettuare un dosaggio dei marcatori del tumore; accompagnato dall’esame proctologico e del sangue. Questo permette di risalire all’esatto punto da cui il fenomeno ha avuto inizio. 

L’importante è non prendere sotto gamba alcun episodio di macchie rosse sulla pelle e agire fissando un appuntamento dal dermatologo o dal medico generico , mostrando la tipologia delle macchie, la loro diffusione, la localizzazione e naturalmente descrivendo eventuali sintomi come prurito o bruciore o presenza di febbre.