• OFFERTA DI BENVENUTO
  • FINO AL 30% DI PILLOLE GRATIS
  • PER TUTTI GLI ORDINI
Servizio Clienti Servizio Clienti
Lunedi Venerdi 09:00 - 17:00
Teléfono:
Chiamate Internazionali:

Pene eretto: come avviene l’erezione maschile e altre info utili da sapere

Quando l’attenzione ricade sul pene in erezione, le parole, i libri, i manuali, i tutorial si sprecano. Fiumi e fiumi di informazioni e di notizie di corridoio, di pettegolezzi e notizie trapelate, di falsi miti. Fondamentalmente intorno alla questione del pene in erezione gravita una grande curiosità, sia da parte dell’universo maschile che di quello femminile che, anzi, è quello più ghiotto di notizie, di perplessità da chiarire e di voci metropolitane da appurare.

L’erezione del pene: questa sconosciuta

L’erezione del pene è a tratti affascinante e in parte densa di punti interrogativi che talvolta faticano e essere definiti. Cerchiamo allora di sapere di più riguardo a questa singolare capacità del corpo maschile di attivare una così importante, interessante e fondamentale metamorfosi che è alla base dell’origine dell’uomo, punto di partenza della procreazione.



Come avviene l’erezione maschile

L’erezione del pene è un complesso intreccio di funzionalità dell’organismo maschile che si attivano in un determinato momento e a livello dell’apparato genitale. Il pene eretto diventa tale per effetto della vasodilatazione ed è strettamente correlato all’eccitazione dell’uomo. Il pene in erezione è uno stato che si verifica in maniera involontaria, in seguito a sollecitazioni ormonali, psicologiche, vascolari. Complici anche gli impulsi di tipo visivo, olfattivo e uditivo che scatenano la disinibizione e l’apertura dei vasi sanguigni, favorendo un flusso sanguigno maggiore. Con il pene in erezione, questi aumenta il suo volume e il suo turgore.

L’erezione del pene ha il suo culmine con l’orgasmo e l’eiaculazione. 

L’erezione maschile è di una unica tipologia?                                                       

Assolutamente no. Infatti sono identificati tre tipi differenti di erezione:

  • Erezione riflessogena che nasce da un contatto o un semplice sfioramento, in special modo se sussiste una forte attrazione sessuale verso chi sfiora il pene
  • Erezione notturna che non è intenzionale, si verifica nella fase del sonno più profondo, la fase rem, ed è importante ai fini dell’attività e allenamento dei vasi sanguigni del pene. L’erezione notturna viene anche identificata come Nocturnal Penile.
  • Erezione psicogena derivante da stimoli di fantasia, come la visione di video pornografici

In virtù di questa suddivisione, l’uomo ha mediamente 11 erezioni ogni giorno, di cui oltre la metà appartenenti all’erezione notturna, di cui l’uomo non sempre è consapevole. 

Quali sono i nemici giurati dell’erezione del pene

Sono tanti gli elementi che potenzialmente possono inibire l’erezione, ma la top list dei nemici del pene è composta dal fumo e dall’alcol. Il loro abuso scongiura di molto la possibilità di erezione. Concorrono sicuramente anche fattori come stress o preoccupazioni ma i primi due citati sono in assoluto i maggiori inibitori del pene eretto.

L’erezione maschile e la masturbazione: che rapporto hanno?

L’erezione del pene è molto condizionata dalla masturbazione. Masturbarsi molto frequentemente favorisce delle erezioni più deboli mentre se l’uomo non si masturba da qualche giorno, al momento della stimolazione sessuale, il suo pene sarà molto più eretto e elevato. Allo stesso modo se l’uomo è soggetto al sesso orale ha un pene notevolmente più grande rispetto alle dimensioni che raggiunge attraverso la masturbazione. 

Cosa c’entra l’essere in forma con l’erezione

Anche il peso forma è molto connesso a delle potenti erezioni. Infatti negli uomini con molto grasso o obesi, il livello di testosterone è notevolmente minore rispetto agli uomini che hanno il peso forma. Questo implica la necessità di una corretta alimentazione, se si vogliono ottenere erezioni molto performanti. 

L’erezione del pene può essere influenzata dal cibo

Certo che si! Abbiamo detto poco fa che l’eccitazione e l’erezione del pene sono condizionate da fattori olfattivi ma anche da sostanze definite afrodisiache che migliorano e mantengono l’erezione.

Gli alimenti che agevolano l’eccitazione sessuale e quindi l’erezione maschile sono:

  • Pesci, specialmente quello azzurro come lo stoccafisso o le alici, le ostriche, il caviale. La ragione è nelle sostanze contenute: omega 3, zinco, iodio, vitamine c e l’arginina
  • Cioccolato che contiene la teobromina che ha funzioni vasodilatatorie
  • Liquirizia
  • Olio extra vergine di oliva e olive, grazie alla presenza di vitamina C ed E
  • Nocciole contenenti il principio attivo della feniletamina
  • Le spezie come la vaniglia, i chiodi di garofano, il peperoncino, il coriandolo, la noce moscata, tutte caratterizzata dalla capacità di dilatare i vasi sanguigni
  • Vino, specialmente se rosso perché contiene i tannini, integratori del piacere
  • Potassio e magnesio
  • Anguria perché contiene arginina

Ma anche pomodori, fragole, geranio, guaranà, mirto, limoni e cetrioli.